17.2.09

TECNOLOGIA BOTANICO-FORESTALE = LETTERA H

Nome Botanico

Hedera helix-Linn.

Nome Italiano

EDERA — EDERA COMUNE — ELLERA.

Nome Vernacolo

Edera - Erola - Erla - Erna - Erela - Elera - Erle - Erba delle formighe - Lerla - Reola - Rodola - Verola - Verna - Verdura.

-----

Varie sono le opinioni sull'etimologia di questo nome. Chi lo fa derivare dal latino haerere (star appoggiato) perchè questa pianta si arrampica alle muraglie; chi da edere (mangiare) perchè rode le muraglie a cui s'attacca, e chi finalmente da una parola celtica alterata, dinotante corda.
Questa pianta sparsa in tutta la Provincia, si trova sino all'elevatezza di 1100 metri dal mare. Preferisce un terreno calcareo fresco o umido ed una esposizione qualunque. Il fusto prima di diramarsi raggiunge anche l'altezza di 1 a 2 metri ed un diametro alla base di 10 a 20 centimetri. Si propaga mediante barbatelle, piantoncini ed anche con semina sebben difficilmente, e giunge al massimo suo sviluppo in 80 a 90 anni, vivendone oltre 200.
Il legno leggero, spugnoso, tenero, a fibra lunga e di colore bianchiccio marezzato in bruno o in verde, serve a far scatole, bussolotti da filtrare mercurio, vino e certi olî, nonchè per costruire graticci per bachi da seta. Come legna da fuoco è buonissimo.
Succo - Nella Persia, nell'India e nella Francia meridionale si ottiene mediante tagli al fusto o per effusioni naturali la gomma conosciuta in commercio sotto il nome di gomma d'erica, usata in chirurgia.
Le foglie ed i giovani viticci possono servire pella concia delle pelli e rendano oltremodo lattifere le pecore che le mangiano; per le quali si dice che le foglie bollite nella birra forte facilitano il parto. Si adoperano ancora nelle tintorie e in medicina.
Dai fiori le api succhiano l'umore mieloso.
Le bacche vengono mangiate dagli uccelli.
Il seme matura in Aprile o Maggio del secondo anno; seminato in Aprile, coperto 6-7 millimetri di terra germina 50-60 giorni dopo, e spesso nella successiva primavera.
Il peso d'un decimetro cubico di legno secco è di chilogrammi 0,345.


══════════════════


Nome Botanico

Hedera quinquefolia-Linn. - Ampelopsis hederacea-Dec. et Hauffm.

Nome Italiano

AMPELIDE.

Nome Vernacolo

Vide a zinque fogie.

-----

Si trova soltanto coltivata nei fondi a coltura agraria della vallata Bellunese e Feltrina, sino all'elevatezza di 450 metri dal livello del mare, onde rivestire le pareti delle case rustiche.
Il nome di questa rampicante deriva dal greco ampelos (vite) e da opsis (apparenza).


══════════════════


Nome Botanico

Hibiscus syriacus-Linn.

Nome Italiano

IBISCO.

Nome Vernacolo

Altea.

-----

Questa bella pianticella pei suoi grandi fiori variatamente colorati, viene qui coltivata fino all'elevatezza di 400 metri dal mare per siepi e nei giardini. Si propaga con tutta facilità, per semi e rimessiticci.
Il nome di Hibiscus deriva dal greco ibiscos (altea) pella somiglianza a quella pianta.
La corteccia dicono possa servire a far cordami e carta grossolana.
Si attribuisce alle foglie virtù ammollienti e addolcitive.
Il seme matura agli ultimi di Settembre o primi di Ottobre; la semina conviene tanto in autunno che in primavera, coprendo il seme 6-8 millimetri di terra; germina dopo 30 giorni circa se seminato in primavera, e se seminato in autunno germina nella prossima primavera.


══════════════════


Nome Botanico

Hippophae Rhamnoides-Linn. - Osyris Rhamnoides-Scop. - Rhamnoides secundus-Matt.

Nome Italiano

OLIVELLO SPINOSO.

Nome Vernacolo

Schit d'agnèl - Schita de gata - Schitarole - Spin de giara - Spin de schit - Spin de corf - Spin de salèt - Spin de zurla - Spinèla - Brugnol - Brugnòi - Chegole de ciàn - Giazin - Gardène - Olivo - Pomèla de scarpin - Podìs de ciàn - Pomelèr mat - Pomèla dala - Pomèla da osèi - Raci da venco - Ua de corf - Ua spinèla - Ua de spin - Ua de spin mat - Ua mata.

-----

Ippos (cavallo), phao (uccido), allusione alle pretese qualità venefiche del grano.
Questa pianta che si trova sparsa in tutta la Provincia dai bassi fondi ghiaiosi dei fiumi e torrenti, sino ai luoghi sterili posti all'elevatezza di 1200 metri dal mare, preferisce l'esposizione meriggiana. Si propaga mediante semina, raggiunge l'altezza di 1 a 2 metri e un diametro alla base di 12 a 14 centimetri, ed il suo massimo sviluppo in 15 a 20 anni, vivendone 30 a 40.
Il legno duro, flessibile, a fibra corta e di colore bruniccio è buon combustibile; può servire al tornitore in lavori minuti pella facilità di essere colorato e pulito.
I rami e le foglie contengono materia colorante.
Anche le bacche contengono sostanza colorante e con esse si prepara un elettovario dentifricio. Secondo Linneo, i pescatori delle coste del Mar Baltico ammanivano una salsa, che dava un buon gusto al pesce fresco. Le cornacchie ed i faggiani le mangiano con avidità.
Il seme matura in Settembre; seminato in autunno germina nella successiva primavera; seminato in primavera non germina che dopo un anno.
Il peso d'un decimetro cubico di legno secco è di chilogrammi 0,916.